Blog: http://nefeli.ilcannocchiale.it

L'incomprensibile potenza del sorriso

Due netturbine lanciate in corsa sul loro camioncino di rifiuti, per una stradina in discesa di Roma tutta sanpietrini e macchine in doppia fila. Le scope di saggina che ondeggiano ai sobbalzi delle buche e lo sbattere delle cerniere di metallo a ogni curva. Con le braccia fuori dai finestrini sorridono a tutti i passanti, strombazzando il clacson gioiosamente.

Il vicino di casa in T-shirt bianca affacciato alla finestra del bagno all'una di notte. Guarda il palazzo di fronte tutto nero di buio in cui si inquadra la proiezione della sua finestra, e della sua sagoma. Con le labbra aperte in un sorriso immobile che mostra tutti i denti gira velocemente la testa a destra e a sinistra. Ripete la cosa una decina di volte poi si fa serio, chiude la finestra e spegne la luce.

Pubblicato il 13/3/2006 alle 1.2 nella rubrica racconti umani.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web