Blog: http://nefeli.ilcannocchiale.it

Il ROMPICOGLIONI e l'Europa (seguito)

Riassunto delle puntate precedenti.
Il Rompicoglioni, in preda a una crisi d'identita' causata dall'indifferenza dei suoi vicini di casa, prende conforto in "Essere e tempo" di Heidegger (mi scuso se il rompicoglioni lo aveva citato male) e ne fa dono a un suo vicino di casa.
In seguito, il vicino di casa, esasperato dalla lettura del libro, lo insegue e lo colpisce violentemente in testa, facendogli perdere i sensi. Riavutosi, il Rompicoglioni e' stordito e vive una giornata con l'illusione di essere europeo. Nonostante una seconda botta in testa, non riesce a liberarsi completamente dall'illusione, con quel che ne consegue...
Oggi il Rompicoglioni decide di spedire un pacchetto alla posta e di comprare del riso. Pensa di fare anche un salto in farmacia a prendere degli analgesici: la testa gli fa male per le troppe botte subite negli ultimi tempi.
"Tanto sono in Europa", pensa tra se', "in una mezz'ora dovrei sbrigarmela e poter tornare a lavorare."
Esce di casa e si trova la strada bloccata. Gia' da tre anni il viale in cui abita e' bloccato da rumorosissimi lavori che, giorno e notte, perforano e martoriano la strada per insonorizzare le rotaie del tram. Il vialetto rimasto libero per il passaggio di macchine, bus, ambulanze e motorini e' sempre ingolfato nel traffico e oggi i vigili hanno bloccato anche il passaggio con delle transenne perche' un motorino ha messo sotto una signora con la spesa. La signora sta bene ma la strada e' ingombra di uova e di succo d'arancia.
Il Rompicoglioni deve fare un giro lunghissimo per arrivare alla posta perche' non ci sono modi di attraversare la muraglia chilometrica che prima comprende una caserma e poi un istituto di suore.
Arrivato alla posta e' sollevato alla vista di sole due persone in fila davanti a lui.
La prima persona e' una donna che deve ritirare un pacco. Porge la ricevuta ma, essendo il pacco destinato a una cooperativa e non ad una persona, le viene chiesto l'atto costitutivo della cooperativa in cui si dichiara che la persona che ritira il pacco e' l'Amministratore. La signora non ha con se' l'atto costitutivo e discute animatamente per 27 minuti con l'impiegato per poi andarsene a mani vuote.
La seconda persona in fila e' un signore anziano a cui squilla il cellulare durante la contrattazione con l'impiegato che gli chiede "posta celere o prioritaria?" Il signore e' un po' sordo e non capisce se al telefono la moglie gli stia dicendo celere o prioritaria.
La cosa si protrae per altri dieci minuti.
In farmacia c'e' solo una signora davanti al Rompicoglioni che sta discutendo amabilmente con l'attempata farmacista.
"Che le devo dire? Avevo paura di venire a vivere a Roma... Ho vissuto anche a Parigi io, eh? Pero' Roma... non so.... mi metteva paura. Invece, adesso abbiamo una casa con un bel terrazzo... vedesse! Il quartiere e' carino, pulito, silenzioso... ci sono dei giardinetti che..." Il Rompicoglioni sente una vena della cornea spezzarsi.
Al supermercato, che e' poi un piccolo alimentari convertito in micro-supermercato, quando finalmente riesce a posare il suo riso e l'insalata sul bancone della cassa... una signora si avvicina e dice alla cassiera "mi sembra che lei mi abbia battuto delle cose che non ho comprato."
Le due cominciano una discussione. L'acquirente svuota le sue buste e comincia ad enumerare gli articoli che ha comprato, la cassiera li riconta perche' non si sa mai... discutono se i biscotti ai cereali possano essere rappresentati dalla dicitura "bisc cer". La cassiera computa (a mano) il prezzo degli articoli acquistati, scrive (a penna) il risultato sullo scontrino e poi fa la sottrazione (a mente), contestata dall'acquirente.
La cassiera le deve 3 euro e 24 centesimi. Peccato che non abbia spicci. Manda l'aiutante rumeno al bar di fronte con una banconota da 50 euro...
Il Rompicoglioni apre il pacchetto della farmacia e ingurgita 2 pasticche di analgesico. La cassiera lo guarda.
"Oh, Gesu', che ha fatto all'occhio?"

Pubblicato il 26/11/2005 alle 12.51 nella rubrica IL ROMPICOGLIONI.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web