Blog: http://nefeli.ilcannocchiale.it

Riapro le danze

Non posso piu' usare i miei occhi. Guardo, osservo, fisso il vuoto o i volti. Ma non li uso piu' per guardare, in un certo modo, ecco, si, per guardare con un certo sguardo. Ho tanti sguardi che non posso piu' usare perche' non sono innamorata. Mi mancano i miei sguardi, gli occhi pieni di cose, di significati, di doppi sensi e di allusioni che solo un altro, solo "l'altro" capisce.
Il mio corpo e' un limite. La pelle e' la frontiera del mio solipsismo e solo io entro nei confini di questo mio corpo. Non posso piu' partecipare dell'universo e degli altri corpi, perche' non sono innamorata e non posso uscire dal mio corpo. Ho voglia, di nuovo, che il mio corpo attraversi e sia attraversato, che abbia una portata e un significato piu' vasto del suo esistere solo e singolo.
Ho deciso di riaprire le danze, di reinnamorarmi. Di sbagliare, di illudermi, di perdere. E anche di acquistare, di concedere, di scambiare. Questa volta, lo sento, mi mettero' le scarpette da ballroom, mi calchero' la rosa tra i capelli e danzero', sogguardando la sala per intercettare l'ingresso del mio compagno di danza.

Pubblicato il 4/9/2005 alle 18.55 nella rubrica mi fidanzo con un blogger.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web