.
Annunci online

nefeli

EMINEM

paura dei moderni 14/7/2008

Per chi non avesse mai sentito una canzone di Eminem o, molto più probabilmente, non ne avesse colto il significato, vi presento qui la traduzione di una delle sue liriche più importanti

WHITE AMERICA
Vorrei che si tenesse conto del fatto che non sono riuscita nell'arduo compito di restituire le raffinatezze vocali, ritmiche e melodiche della canzone. Ascoltandola, vi renderete conto che usa la voce spesso come una sorta di strumento, cioè mettendo delle parole l'una accanto all'altra perché diano un effetto sonoro da ipnosi.

Clicca qui per sentire la canzone (live, abridged)

Clicca qui per sentirla tutta


AMERICA DEI BIANCHI


America! Ahahahah! Ti amiamo!
Quante persone sono orgogliose di essere cittadini di questa nostra bella nazione?
Le strisce e le stelle per i diritti che tanti uomini sono morti per proteggere
donne e uomini che si sono rotti l’osso del collo per la libertà di parola
che il governo degli Stati Uniti ha giurato di mantenere
...almeno così ci è stato detto.


Non mi sarei mai sognato che avrei visto
così tante persone, cazzo, che sentono come me
che condividono gli stessi punti di vista e proprio le stesse cose in cui credo
cazzo, sembra proprio un esercito che marcia  dietro di me.
Ho toccato così tante vite, tanta rabbia che non punta
a un bersaglio preciso, e che vomitano ovunque 
e passano direttamente per le vostre radio, si ripetono e si ripetono
fino a che rimangono imprigionate nelle vostre teste per giorni e giorni.
Che l’avrebbe mai pensato che mentre ero in preda alla disperazione e mi schiarivo i capelli
con dell’acqua ossigenata, afferrando una maglietta da mettermi
sarei stato catapultato all’avanguardia del rap in questo modo?
Come avrei potuto predire che le mie parole avrebbero avuto un tale impatto?
Devo aver toccato un punto dolente di qualcuno al potere
perché il Congresso [degli USA] continua a ripetere che non faccio altro che causare problemi
E adesso mi dicono che sono nei guai col governo – che goduria!
Ho spalato merda tutta la vita e ora la sto scaricando sull’America dei bianchi:
potrei essere uno dei vostri figli.
Ame3rica dei bianchi: la giovane Erica mi somiglia proprio.
America dei bianchi: A Erica piace la mia roba.
Vado a TRL[1], guarda in quanti mi abbracciano!



Guardami negli occhi, azzurro chiaro, da bambino come i tuoi
se fossero stati scuri Shady[2]  avrebbe perso, Shady sarebbe stato messo su uno scaffale
Ma Shady è carino, Shady lo sapeva che le sue fossette lo avrebbero aiutato
Avrebbero fatto impazzire (ooooh amore mio!) Guarda quanto vendo
e facciamo due conti – se fossi stato nero avrei venduto la metà
non mi devo mica diplomare al liceo Lincoln per saperlo
Ma so fare bene il rap, quindi fanculo alla scuola (Springsteen) sono ormai troppo fico per tornare indietro
Dammi un microfono e dimmi dove sta ’sto cazzo di studio di registrazione.
Quando ero una nullità non gliene fregava a nessuno che ero bianco
nessuna casa discografica mi scritturava, avevo quasi rinunciato – pensavo
andate a farvi fottere – fino a che ho incontrato Dre[3], l’unico che ha guardato oltre.
Mi ha dato una possibilità e gli ho incendiato il culo[4]
L’ho aiutato a tornare in cima alle classifiche, ogni fan nero che ho
veniva probabiilmente da lui in cambio di ogni fan bianco che ha acquistato.
Tipo, porca miseria, ce li siamo scambiati – e a ripensarci adesso, wow
penso che forse la mia pelle sta cominciando ad aiutarmi?

Dovete capire che il proble sta nel fatto che parlo ai ragazzi borghesi
che altrimenti non saprebbero nemmeno che queste parole esistono
alle cui madri probabilmente non gliene fregava un cazzo di me
fino a che ho fatto nascere tanto fottutissimo casino!
Sparato dal tubo catodico sono arrivato dritto dritto nei vostri salotti
E i ragazzi non ci potevano credere che il mio produttore era Dre.
E’ bastato questo per catturarli immediatamente
E entrarono in sintonia anche con me perché gli somigliavo.
Ecco perché hanno passato i miei testi al microscopio
cercando il pelo nell’uovo, è come una corda
che aspetta di strangolarti, che si stringe attorno al mio collo
e loro mi guardano mentre scrivo queste parole, come se a me ne importasse qualcosa (No!)
Sento solo dire: versi, versi, controversia costante, sponsor che lavorano 24 ore su 24 per cercare di impedire al più presto che canti a ognuno dei miei concerti, e certo
l’Hip-Hop non è mai stato un problema a Harlem, solo a Boston
dopo che ha dato fastidio ai padri di ragazzine che cominciavano a sbocciare
così adesso mi fanno pubblicità gli attivisti che mi fanno il pelo e il contropelo
come se io fossi stato il primo rapper a prendere a schiaffi una stronza o a dire frocio, merda!
Guarda solo come se fossi il tuo migliore amico
il rappresentante, un cazzo di portavoce di questa

America dei bianchi!


E dunque per i genitori d’America
sono un fucile a canne mozze puntato verso la piccola Erica, per distruggerne il carattere
come fossi il capobanda di questo circo di pedoni sgangherati
mandato a guidare la marcia fino alle porte del Congresso
e a pisciare sui prati della Casa Bianca
a bruciare la bandiera e sostituirla con uno striscione che ammonisce i genitori di minorenni
a sputare alcolici in faccia a questa democrazia ipocrati
Fanculo signora Cheney! Fanculo Tipper Gore!
Fanculo con la massima libertà di parola.
che questi Stati Divisi Imbrarazzanti mi permettono di avere.
Fottetevi!


1. TRL Total Request Live, una trasmissione che dà la possibilità ai cantanti di incontrare i propri fan (naturalmente, maggiore il numero dei fan, maggiore lo status del musicista)

2. Slim Shady (più o meno vuol dire magro ombroso) è il soprannome di Eminem

3. Doctor Dre è il più famoso produttore di musica Rap. Prima di Eminem non aveva mai scritturato un bianco.

4. Modo di dire che indica far emozionare molto qualcuno grazie a uno strepitoso successo.



permalink | inviato da nefeli il 14/7/2008 alle 22:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa