.
Annunci online

nefeli

Ancora Tom Waits

racconti umani 8/7/2008

Oggi presento la traduzione di una canzone classica di Waits, cioè una canzone basata sull'alcolismo del protagonista che parla, sotto l'influenza dell'alcol, della sua vita. I pensieri sono dunque leggermente sconnessi ma creano immagini che, sebbene brevissime, comunicano il tormento e il dolore incolmabile, nemmeno dall'alcol, del protagonista.
Bisognerebbe aggiungere che da più parti viene la notizia che Tom Waits non beva, che sia addirittura astemio. Mi sembra poco probabile, considerando la sensibilità e comprensione delle dinamiche alcoliche di cui parla. La canzone segue il motivo tratto da "Casablanca", il famoso "A kiss is just a kiss" e introduce quindi un'atmosfera in cui l'ubriacone è assimilato a Rick (Humphrey Bogart) con una certa ironia. Insomma, ecco la mia traduzione della canzone, in calce le note e il link.


Fegato a pezzi e cuore infranto

Ho il fegato a pezzi e il cuore infranto, sì,
mi sono bevuto un intero fiume da quando mi hai ridotto s brandelli.
E non ho problemi con l’alcolismo, eccetto quando non trovo un goccio da bere.
Avrei voluto che la conosceste, eravamo proprio una bella coppia,
lei dalla mente fine come un rasoio e la tenerezza di una preghiera.
Dunque benvenuti al resto della saga, lei era la mia metà migliore,
e io ero solo un cane.
E così mi sono rannicchiato qua, mi hanno fatto il pelo e deriso seduto al bancone.
Qualcuno può comprare a questo scemo alcol e libazioni, è uno di quei bar delle stazioni e tutti questi capotreno e portantini, e io ho finito gli spiccioli.
Questo epitaffio non sono che i postumi, eh sì,
ho scelto la mia strada, e dai Kath,
E’ solo un avvocato, non è roba per te.
No, la luna non è romantica, mi fa una paura da morire,
e un tipo cerca di vendermi un orologio
E ti ritroverò al fondo di una bottiglia dei scotch da due lire. Mi è rimasta una bottiglia e un sogno, sono un piagnucolone a quanto sembra.
Puoi anche scegliere il tuo veleno, dai, mettiti a far casino
per l’amor di Dio, non sono mica un sentimentale,
non è una vendita, questo è solo un affitto, ed è un purgatorio,
hey, qual è il tuo problema? Francamente non me ne importa proprio niente,
ho la mia doppia croce da portare.
Scopri la tua etichetta rossa e alzo di uno,
Non puoi mica versarmi un taxi, non ce la faccio più a bere
perché non spegne i fuochi accesi dalle donne,
non fa proprio niente, te lo garantisco
se non convalidare i pettegolezzi che hai sentito.

_________________

"libazioni è un termine colto tratto dall'originale.
La frase sull'epitaffio è particolarmente bella in inglese "This epitaph is the aftermath".
"Piagnucolone" è la traduzione, forse maldestra, di "maudlin" che in inglese indica una persona che parla a vanvera piagnucolando quando è ubriaco.
Com'è evidente, "Francamente non me ne importa proprio niente" è una citazione da un altro film strappalacrime: "Via col vento".

ascolta la canzone



permalink | inviato da nefeli il 8/7/2008 alle 22:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa